Segreteria h24
Tel: +39 031 260945
Cell: +39 391 3985774

Ortopedia e Reumatologia

Lo Studio Rigenera nasce nel 2013 proprio come realizzazione di un progetto dell’attuale Direttore Sanitario, il Dott. Emanuele Franchi, attualmente Responsabile dell'Unità Operativa di Ortopedia "A" dell’Istituto Clinico di Villa Aprica di Como.

Il Dott. Franchi ed altri medici ortopedici, suoi collaboratori ed altamente qualificati, eseguono visite specialistiche presso lo studio Rigenera, mettendo al primo posto la cura delle malattie osteo-articolari e muscolari anche e soprattutto attraverso la “rigenerazione tissutale” e conseguentemente “funzionale” delle articolazioni. 

Solo nel caso in cui questi trattamenti all’avanguardia non siano sufficienti a curare la patologia del paziente, si procede alla programmazione dell’intervento chirurgico. L’attività chirurgica prevalente del dottor Franchi, in particolare, riguarda: chirurgia protesica dell’anca (primo intervento e revisione), chirurgia protesica del ginocchio (primo intervento e revisione), chirurgia artroscopica (spalla, polso, anca, ginocchio, tibio-tarsica), chirurgia della mano, chirurgia del piede.

La terapia infiltrativa consiste nell’impiego locale di farmaci o agenti nella sede anatomica di interesse.

Le infiltrazioni possono essere intrarticolariperiarticolari o extraarticolari (mesotrapia).

Questa terapia è molto efficace sia nelle patologie infiammatorie (artriti, tendiniti, etc.), sia nelle patologie degenerative (artrosi, degenerazioni cartilaginee etc.), e la possibilità di miscelare i principi attivi ne amplia ulteriormente il campo di applicazione.

La terapia infiltrativa deve essere prescritta dallo specialista dopo una visita con valutazione clinica che inquadri la patologia: questo permette di poter prescrivere il farmaco più adatto (acido ialuronicocorticosteroidei) per ottenere un risultato ottimale.

La somministrazione è facilmente sopportabile, al pari di una iniezione.

I vantaggi sono quelli di migliorare la sintomatologia locale, intrarticolare ed extraarticolare con un effetto spesso immediato, contrariamente alle terapie farmacologiche prolungate e potenzialmente gastrolesive.

La guida ecografica contribuisce a rendere ancora più accurati ed efficaci i risultati delle terapie infiltrative.

Tutte le articolazioni possono essere infiltrate in questo modo, ma alcune ne traggono particolare vantaggio: si tratta delle articolazioni più profonde, ovvero più difficili da centrare sulla sola base dell’anatomia, e magari vicine a strutture che non devono essere danneggiate. Tra le articolazioni particolarmente indicate per essere trattate in questo modo troviamo innanzitutto l’anca: l’infiltrazione eco-guidata permette di raggiungere il collo femorale visualizzandolo direttamente e seguire l’ago evitando accidentali lesioni delle strutture nobili vicine (vasi e nervi). Anche la spalla è un’articolazione per cui le infiltrazioni eco-guidate sono particolarmente utili: grazie all’ecografia, infatti, è possibile discriminare tra le diverse strutture periarticolari infiltrandole separatamente, per ottenere il massimo beneficio.

La terapia consiste in trattamenti ambulatoriali con fattori di crescita piastrinici. I fattori di crescita piastrinici o Platelet-Rich Plasma (PRP) stimolano il naturale processo di guarigione richiamando le cellule staminali, inducendo la proliferazione cellulare e la neoangiogenesi (ovvero lo sviluppo di nuovi capillari). Il paziente viene sottoposto a un prelievo di sangue di 60 ml che viene centrifugato in camera sterile e dal quale si ottengono per separazione esclusivamente le piastrine ricche di fattori di crescita. Tale composto viene iniettato nelle sedi prescelte, articolari, tendinee e muscolari.

Le malattie reumatiche sono una famiglia molto numerosa di patologie che colpiscono principalmente le articolazioni ma anche il tessuto connettivo, le ossa, i muscoli, gli organi e possono essere fortemente invalidanti.

La visita reumatologica è necessaria ad accertare l'origine del disturbo e ad impostare la cura più adatta. Nell'elenco di patologie che vengono trattate dal reumatologo rientrano le patologie osteoarticolari, con particolare riferimento a quelle di origine infiammatoria come le artriti, quelle che derivano dalla degenerazione delle articolazioni come l’artrosi , ma anche l’osteoporosi.

Le patologie possono avere un coinvolgimento sistemico (che riguarda cioè tutto l'organismo) come l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica (legata cioè alla psoriasi), la spondilite anchilosante, la sindrome di Reiter, la gotta, febbre reumatica e appunto l’ artrosi.

Il reumatologo è lo specialista adatto alla diagnosi ed al trattamento delle malattie sistemiche autoimmuni, in forte crescita in questi anni, quali lupus eritematoso sistemico (LES), sclerodermia, sindrome di Sjögren, la connettivite mista e le sindromi "overlap".

Le malattie reumatiche possono presentarsi in alcuni casi con il segno delle "mani bianche", sintomo tipico del fenomeno di Raynaud. Fanno parte anche dell'oggetto di studio e cura del reumatologo anche le arteriti e vasculiti, come l'arterite di Horton e la malattia di Behçet.

La varietà delle malattie reumatiche e dei sintomi collegati all'origine reumatica rendono necessari controlli medici e diagnostici approfonditi. Al reumatologo si ricorre su indicazione del medico curante e in presenza di sintomi quali: dolore alle articolazioni, stanchezza e febbre.

WhatsApp chat

Su questo sito web usiamo cookies. Alcuni servizi da noi usati (es: google maps) creano cookies gestiti da terze parti (es: Google). Per quanto riguarda i cookies gestiti da terze parti dovresti dare consenso per la gestione dei dati.
Abilitando l’uso dei cookies, avrai la migliore esperienza possibile su questo sito.

Leggi la nostra Cookie policy.